El Pais accusa: a Napoli Ancelotti coinvolto in una faida tra i 'clan' De Laurentiis ed Insigne

09.05.2022
10:10
Redazione

Carlo Ancelotti a Napoli non ha fatto bene, e secondo gli spagnoli di El Pais s'è ritrovato in un regolamento di conti tra due 'clan'

Il quotidiano spagnolo El Pais torna sull'allenatore del Real Madrid Carlo Ancelotti e sulla sua avventura negativa al Napoli, con il giornalista Daniel Verdù che parte da un messaggio nel gruppo whatsapp della scuola di sua figlia, dopo Real Madrid-Manchester City: "Solo a Napoli si può cacciare uno come Ancelotti".

Napoli, Ancelotti coinvolto in un regolamento di conti tra due 'clan'

El Pais torna sul rapporto avuto da Carlo Ancelotti a Napoli e sulle controversie con De Laurentiis ed Insigne:

"A Carletto è stato chiesto al termine della partita contro il City se quella sera avrebbe fumato un sigaro. Rispose che non lo fa mai, ma quel giorno era con i suoi amici e... Esitò a dirlo, ma lo ripeté. "I giocatori sono miei amici".

Proprio quello che il presidente del Napoli Aurelio de Laurentiis

non voleva quando lo assunse quattro anni fa e poi gli ordinò di costringere i suoi giocatori a concentrarsi su un ritiro che nessuno voleva. Neanche il tecnico.

Ancelotti è stato coinvolto in una sorta di regolamento di conti tra clan: quello del capitano, Lorenzo Insigne, e quello del presidente.

Una vera e propria faida napoletana. E ha deciso di schierarsi con i giocatori, ovviamente. È il suo codice. Sono i suoi amici. Gli unici con cui fuma sigari. E gli amici non vengono traditi. Né ii tifosi.

Cosa è successo a Napoli? Probabilmente il progetto non aveva le dimensioni con cui Carletto si sente a suo agio"

Tutte le news sul calciomercato Napoli e sul Napoli

Notizie Calcio Napoli