Napoli-Perugia, cinque arresti e Daspo. La Questura: tre di essi sono ritenuti appartenenti al gruppo ultras Fedayn della curva B [FOTOGALLERY]

15.01.2020
14:00
Redazione

Arresti e Daspo dopo Napoli-Perugia: le ultime notizie in merito ai controlli effettuati dalla Questura

Notizie Calcio - Nel corso dei servizi di prevenzione e controllo svolti ieri durante l'incontro di calcio Napoli-Perugia, un equipaggio del Commissariato San Paolo ha fermato e controllato cinque persone a bordo di una Fiat 500 nell'area di parcheggio di Piazza D'Annunzio, nelle immediate vicinanze della Curva B dello stadio. Questo il comunicato della Questura su Facebook:

"Nell'auto sono state rinvenute 24 aste rigide, 10 manufatti artigianali di illegale fabbricazione di tipo pirotecnico comunemente denominati "track", 12 "black thunder",

28 fumogeni, 2 barattoli di "smoke signals", 1 segnale fumogeno tipo "boetta", 10 fumogeni con "black thunder" uniti con nastro isolante bianco.

Alfredo Tarallo, 45enne corallino, e Salvatore Della Ragione, 37enne napoletano, entrambi con precedenti di polizia ed il secondo già sottoposto a Daspo, e A.A. di 24 anni, V.L. di 18 anni e F.M.E. di 27 anni, tutti napoletani, sono stati arrestati per possesso di artifizi pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive e nei loro confronti sono stati emessi Daspo per periodi da 4 a 5 anni.

I primi tre sono ritenuti appartenenti al gruppo ultras "Fedayn" della curva B dello stadio San Paolo"

FOTO ALLEGATE
Notizie Calcio Napoli