A Spalletti garba eccome Deulofeu: è stato il primo nome dato a Giuntoli | ESCLUSIVA

20.06.2022
17:00
Bruno Galvan

Deulofeu piace molto a Luciano Spalletti: è stato il primo nome fatto a Giuntoli.

Siamo solo al 20 giugno e c'è chi boccia la campagna acquisti e cessioni del Napoli. Un autentico record di presunzione che non ha eguali nel mondo del calcio. In queste settimane stiamo leggendo praticamente la qualunque con fake news messe in giro sul web (l'ultima è quella di Tommaso Starace) e indiscrezioni che vorrebbero praticamente mezza rosa già in viaggio per altri lidi. Insomma, a Napoli le imprese di traslochi a quanto pare stanno facendo ricchi affari con i calciatori. 

Nel weekend appena terminato abbiamo assistito alla lettura del pensiero di Luciano Spalletti. Tra dietrologie ed interpretazioni delll'allenatore del Napoli, è venuto fuori che il colpo Deulofeu non gli garberebbe molto. Una notizia che ha gettato nel panico tutti, ma non le parti in causa che si sono fatti un bel sorriso. Il nome dell'attaccante dell'Udinese è stato fatto da Spalletti a Giuntoli

già un mese fa. Gerard è il primo nome della lista per distacco, il resto viene dopo. Al contrario di quello che si è letto, ci risulta invece che a Spalletti garberebbe non poco Deulofeu in quanto ha caratteristiche totalmente diverse rispetto ai calciatori in rosa sulla trequarti. E' uno che punta verso la porta nel dribbling e non va, come si dice in gergo, dentro al campo.

Sulla trattativa in corso non ci sono dubbi, resta da capire se l'affare andrà in porto. Le sensazioni sono positive, ma fino a quando non c'è l'accordo tra società non si può dire sia fatta. Sarebbe da manicomio di Montelupo Fiorentino, come direbbe Eziolino Capuano, se un direttore sportivo andasse a trattare un calciatore che il suo allenatore non gradisce. Una autentica follia che però a Napoli sta passando quasi come verità perché bisogna trovare sempre il modo per polemizzare appena svegli la mattina. E' giugno, il mercato non è ancora ufficialmente aperto ma c'è già aria di bocciatura e contestazione. Cui prodest? 

Notizie Calcio Napoli