15.04.2018
18:21
Redazione
Rino Gattuso in conferenza stampa

Milan, Gattuso in conferenza: "Il Napoli non ti fa capire nulla. Nessuno ha detto che parte Donnarumma se arriva Reina! Scetticismo su di me? Ci vuole culo!" [VIDEO]

MILANO, SAN SIRO - Gentili lettrici e lettori di CalcioNapoli24, benvenuti alla diretta testuale della conferenza stampa di Rino Gattuso, allenatore del Milan, dopo il match contro il Napoli. Il tecnico parla ai giornalisti in relazione al match e al finale di campionato che attende i suoi, di segutito tutte le sue dichiarazioni live.

Sulla parata di Donnarumma:

"Oggi parlate solo di questo, invece di parlare della prestazione del nostro portiere. E' stata importante, ma bisogna parlare di tutto quanto fatto. Oggi ha dato sicurezza al reparto, siamo partiti sempre da lui. Ha fatto una grandissima partita"

Partita dal salto di qualità: "Non lo so, a livello organizzativo siamo distanti. Anche per mentalità siamo lontani. Li abbiamo rispoettati, ma ce la siamo giocata a viso aperto. Non siamo ancora incivisi negli ultimi 20 metri per il grande lavoro che facciamo in fase di copertura. Quando sei forte puoi anche fare a meno di far lavorare i giocatori d'attacco"

Sulla condizione del Milan e di Suso:

"Non so ancora se farlo giocare mercoledì. Stiamo chiedendo molto alla squadra restando corti. Gli attaccanti arrivano sulla linea di centrocampo. Fraseggio? Per togliere palla al Napoli devi fare il segno della croce, non ti fanno capire nulla, hanno giocate codificate. Oggi volevamo farli correre e ci siamo riusciti. Abbiamo fatto una pressione ultra offensiva. Possiamo fare ancora più male agli avversari, colpa mia perchè chiedo troppo ai miei attaccanti in fase difensiva" 

"La posizione di Callejon e Maggio ci davano fastidio, ci hanno creato qualche problema. Il problema è che il Napoli è anche efficace. Non  palleggiano e basta, sanno dove vogliono arrivare con la palla. Non è facile affrontarli, sono forti e bel allenati". 

"Io ho vissuto un Milan diverso, siamo sulla strada giusta, ma non siamo ancora quel Milan. La strada è lunga. Possiamo fare meglio, riuscire a far male gli avversari. Non mettiamo in grandissima difficoltà la squadra avversaria, la chiave è lavorare. Non dobbiamo dimenticare che questa era la 50esima partita che faceva questa squadra". 

Brucia ancora il pari con il Sassuolo? "Sì, ma che ci possiamo fare. Abbiamo provato in tutti i modi a vincerla, ma non ci siamo risciuti. Questa gara potevamo anche perderla, non basta solo fare buone prestazioni, bisogna cercare di sfruttare al massimo le proprie caratteristiche".

Scetticisimo su Gattuso allenatore? "E' una vita che convivo con lo scetticismo, da quando ero calciatore. Un po' di culo ci vuole nella vita, e io un po' lo ho avuto"

Su Musacchio e Zapata: "Li ho visti bene, ma non è un caso. Non accontento nessuno con i miei complimenti. E' un dato di fatto, si allenano con grande professionalità. Poi gli errori ci possono stare, li ho toccati anche nell'orgoglio"

Sul Napoli

Come sta il Napoli? "Oggi ha un po' di stanchezza, ma è viva. Il singolo è normale che abbia difficoltà dopo 50 partite. Possono far male sempre, non li ho visti in difficoltà. Con loro giochi con la paura perchè possono metterti sempre in difficoltà"

Su Donnarumma e Reina

Donnarumma e il futuro? "Di che mi preoccupo, solo la morte mi preoccupa. E' un ragazzo che fa grandi prestazioni, ha un armadietto bello grande. Dove è scritto se arriva Reina deve andr via Donnarumma a tutti i costi?"

Le Ultime Notizie