Aurelio, Edoardo e Luigi De Laurentiis

Modello De Laurentiis: c'è un record che nessuna multiproprietà in Europa può vantare | FOCUS

04.04.2022
10:30
Bruno Galvan

Ultimissime Napoli, la famiglia De Laurentiis detiene un record europeo con il Napoli ed il Bari.

Calcio Napoli - Aspettando Milan-Bologna, la famiglia De Laurentiis può godersi un record europeo: nessuna multiproprietà ha attualmente due squadre al primo posto. Il Napoli, battendo l'Atalanta per 3-1, ha riagganciato la vetta della classifica della serie A mentre il Bari è matematicamente in serie B con il successo sul campo del Latina e la sconfitta del Catanzaro in casa contro il Monterosi. Una domenica da incorniciare dunque per Aurelio e Luigi De Laurentiis che ora, viste le nuove norme FIGC, saranno chiamati a fare una scelta definitiva sulla SSC Napoli e SSC Bari poichè dal 2024 saranno vietate le multiproprietà nel calcio italiano. 

Aurelio, Edoardo e Luigi De Laurentiis
Aurelio, Edoardo e Luigi De Laurentiis

Multiprorietà De Laurentiis: nessuno meglio di loro

In giro per l'Europa sono diverse le multiprorietà sparse in diversi paesi. Risultati alla mano, contestualizzando anche categorie ed investimenti, nessuno ad oggi ha il piazzamento migliore delle due creature calcistiche dei De Laurentiis. Il Manchester City è primo in Premier League con 73 punti ma la sua squadra 'satellite', il Montevideo City Torque, lotta per non retrocedere nel massimo campionato uruguaiano. C'è poi l'Atletico Madrid, secondo a pari merito con il Barcellona, che ha i cugini dell'Atletico San Luis che sono attualmente terz'ultimi nella Liga messicana. In Italia c'è l'Udinese, tredicesima con 33 punti, ed il Watford che lotta al diciottesimo posto in Premier League. Non dimentichiamoci anche del Genoa con la nuova proprietà 777 Partners che ha rilevato anche il Vasco da Gama e lo Standard Liegi (tredicesimo nella Pro League). Sempre in Belgio troviamo poi Cercle Brugge KSV (decimo posto) controllato dai francesi del Moanco (sesto in Ligue 1).

Modello calcio di De Laurentiis?

Si può parlare dunque di modello De Laurentiis nella conduzione di aziende calcistiche? Guardando il rendimento senza dubbio sì. Se ad oggi nessuno che ha diversificato gli investimenti in altre piazze ha fatto di meglio, vuol dire che le idee (talvolta anche discutibili) di Aurelio e soci, sono redditizie ed innovative. Nel calcio contano i fatti, le parole le porta via il vento. Piaccia o no, il modello De Laurentiis si conferma vincente e soprattutto sostenibile in un calcio italiano vecchio e travolto dai debiti.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Notizie Calcio Napoli