CorSport - Sorpresa Hysaj contro il Genoa. Ancelotti cambia la sedicesima formazione: dentro Ospina dal 1'

09.11.2019
10:45
Redazione

Secondo l'edizione di oggi del Corriere dello Sport, utti in silenzio, si gioca: Napoli-Genoa. Al San Paolo va in scena il calcio, quello vero, per la seconda volta in una settimana dopo la sfida di Champions che martedì ha spalancato le porte al caos. Ma questa è un’altra storia: una vicenda che tutti gli abitanti del pianeta azzurro dovranno accantonare in vista dell’impegno con i ragazzi di Thiago Motta. Delicatissimo: perché le polemiche si spengono (gradualmente) con i risultati; perché il ritardo in classifica è notevole; perché il popolo è pronto a continuare la contestazione. Ancelotti, ovviamente, terrà conto anche delle varianti ambientali nella composizione della formazione; diversa per la sedicesima volta in altrettante occasioni. Rispetto al Salisburgo? Fuori Meret e dentro Ospina, ad esempio. Ma Lozano ancora dall’inizio, con il dubbio Milik in piedi fino alla fine. A proposito: il Messico ha risparmiato la massacrante trasferta transoceanica al Chucky per le partite di Nations League, francamente poco impegnative, con Panama e Bermuda.   
 
QUIETE E RITIRO. E allora, la rifinitura. Immersa nella quiete del centro sportivo di Castel Volturno, dopo l’allenamento a porte aperte di giovedì al San Paolo agitato dalla contestazione. La squadra, come da programma, s’è ritrovata nel pomeriggio, è scesa in campo e poi s’è trasferita nell’hotel attiguo alla sede: per la cena e il ritiro. Il pomo di una discordia che oggi dovrà essere sepolto in cantina, e chiuso a tripla mandata, perché il Napoli ha un immenso bisogno di vincere: non c’è altra strada se la sosta dovrà essere - come potrebbe - lo strumento utile a rimettere tutto a posto e a ritrovare, definitivamente, la serenità necessaria alla buona riuscita della stagione. 

 
SORPRESA HYSAJ. Per quel che riguarda le scelte di Carletto, mai scontate, in porta dovrebbe toccare a Ospina con Di Lorenzo a destra; Maksimovic e Koulibaly coppia centrale; e uno tra Hysaj e Luperto a sinistra. Sì: l’albanese è favorito ma il ballottaggio è molto aperto. Manolas, influenzato e ancora condizionato dall’infrazione costale, non è stato convocato, mentre Mario Rui è regolarmente in gruppo ma non ancora al top della condizione. Fuori dalla lista anche Ghoulam, alle prese con la tabella personalizzata per risolvere il problemino muscolare che lo tormenta dalla vigilia della sfida con l’Atalanta.  
 
DUBBIO MILIK. Per quel che riguarda il centrocampo, con Allan fuori causa per la distorsione al ginocchio destro, Ancelotti sembra orientato a confermare la linea a quattro esibita con il Salisburgo: Callejon, Zielinski, Fabian e Insigne. In attacco, invece, tutto ruota intorno alle condizioni e soprattutto alle sensazioni di Milik, autore di cinque gol consecutivi distribuiti nelle ultime quattro partite di campionato. Ovvero: Arek lamenta qualche problema fisico da un paio di giorni e non è al meglio, ma se oggi confermerà di aver recuperato pienamente allora giocherà in coppia con Lozano, altrimenti spazio a Mertens con il Chucky. 

Notizie Calcio Napoli