Juventus

Inchiesta Juve, nuove intercettazioni: "Se scoprono quella carta ci saltano alla gola, dobbiamo fare una transazione finta"

04.12.2021
10:00
Redazione

Gazzetta dello Sport fa il punto sull'inchiesta Prisma che indaga sulla Juventus per plusvalenze fittizie e falso in bilancio. Sette indagati nella Juve, nuove clamorose intercettazioni al vaglio degli inquirenti

Ultime notizie. L'Inchiesta Prisma portata avanti da Guardia di Finanza e Procura di Torino indaga sulle presunte plusvalenze fittizie commesse dalla Juventus, che rischiano di configurare il reato di falso in bilancio con conseguenze gravissime per la Juve e i suoi dirigenti indagati. La Gazzetta dello Sport oggi in edicola fa il punto sulla situazione, elencando i nomi dei 7 indagati Juve:

  • Andrea Agnelli, presidente Juventus
  • Pavel Nedved, vice-presidente Juventus
  • Stefano Cerrato, Chief Financial Officer (CFO) Juventus
  • Cesare Gabasio, avvocato Juventus
  • Fabio Paratici, ex responsabile area sportiva Juventus
  • Marco Re, ex CFO Juventus
  • Stefano Bertola, ex CFO Juventus
Agnelli Juventus

Inchiesta Juve: dov'è la carta di Cristiano Ronaldo?

Gli inquirenti vanno a caccia della famosa carta Cristiano Ronaldo. Cos'è? Ma soprattutto, dov'è? La Guardia di Finanza ne ha sentito parlare nelle intercettazioni telefoniche tra i dirigenti della Juventus, in particolare tra Gabasio e Cherubini, nuovo responsabile dell'area sportiva dopo Paratici: "Carta famosa che non deve esistere teoricamente", si dice nell'intercettazione. Quella carta potrebbe contenere le prove dei reati imputati

alla Juve: si tratta di una scrittura privata siglata da Juve e CR7 al momento dell'addio a fine stagione.  

Nuove intercettazioni Juve

Ora spuntano nuove intercettazioni che rischiano di compromettere la posizione della Juventus. Si tratta di una telefonata dell'avvocato Gabasio a Cherubini, nella quale dice così, secondo quanto riporta la Gazzetta stamattina.

«Ti dico solo questo, ho fatto un discorso col pres stamattina, no? Solo gli ho detto io non arriverei a far la causa contro di loro […] Fede ti spiego solo perché noi abbiamo quella carta lì che, quella carta famosa che non deve esistere teoricamente, no? […] quindi sai se salta fuori abbiam… ci saltano alla gola tutto sul bilancio, i revisori e tutto […] poi magari dobbiamo fare una transazione finta». E ancora: «Non arriverei all’estremo […] di fare una causa perché poi quella carta lì che loro devono tirar fuori non è che ci aiuti tanto a noi […] nel nostro bilancio».

Cristiano Ronaldo Juventus

La famosa carta non si trova, ma gli inquirenti stanno già cercando di capire cosa potrebbe contenere. Probabilmente si tratta di dettagli circa il rapporto contrattuale con Cristiano Ronaldo e le sue retribuzioni arretrate, forse un accordo sul pagamento delle mensilità non ancora versate al calciatore portoghese. O forse c'è dell'altro, qualcosa che potrebbe riguardare la sua cessione al Manchester United e i soldi che la Juve ha così risparmiato dal suo stipendio. 

Notizie Calcio Napoli