DAZN

Serie A, niente bonus per i diritti TV! Genoa, Samp e Sassuolo vogliono denunciare DAZN

14.10.2021
10:10
Redazione

Disastrosa gestione DAZN. Adesso tre squadre di Serie A minacciano la denuncia e squadre come il Napoli devono rinunciare al bonus di 150 milioni di euro che era stato promesso

Notizie Serie A. Nuovi problemi per DAZN, l'emittente detentrice dei diritti televisivi del campionato di calcio italiano di Serie A: a rendere pubblica la questione sono stati i colleghi di Milano Finanza, che sottolineano il rischio di una guerra legale tra DAZN e tre squadre italiane: Genoa, Sampdoria e Sassuolo.

Serie A, DAZN rischia la denuncia

Dazn Serie A

Il problema è che la distribuzione dei ricavati tra le varie squadre italiane dipende dagli ascolti televisivi. Tuttavia, sono emersi parecchi dubbi sulla legittimità delle rilevazioni operate da DAZN che - in effetti - non si affida nemmeno ad Auditel (bensì alla Nielsen). Ebbene,

Genoa, Sampdoria e Sassuolo hanno mosso dei dubbi sui dati pubblicati da DAZN e sono pronte ad aprire un contenzioso con la Lega: i tre club pretendono l'applicazione della Legge Melandri, che impone la certificazione dei dati di ascolto. 

Bonus 150 milioni di euro

L'altro problema, invece, riguarda un bonus da 150 milioni di euro che DAZN aveva promesso alla Lega Serie A nel caso in cui fosse stata raggiunta una certa soglia di abbonamenti televisivi. Peccato, però, che tale soglia non sia stata raggiunta e i club italiani sono rimasti a secco. Niente abbonamenti, niente bonus. E La Repubblica lancia una stoccata al presidente del Napoli De Laurentiis: "Addirittura ha parlato di occasione di sviluppo del Paese. Ora, però, DAZN sta creando problemi anche alle loro tasche. La richiesta di Sky di un bando per gli highlight potrebbe essere sostenuta dalle società di Serie A".

Notizie Calcio Napoli