IL GIORNO DOPO...Genoa-Napoli: non chiamate Politano sostituto di Callejon. Piacevole sorpresa in mezzo al campo

09.07.2020
13:50
Redazione
Il giorno dopo Genoa - Napoli.  La gara di ieri conferma che la sconfitta di Bergamo non ha lasciato scorie né nelle gambe, né nella testa degli azzurri.  Bravo Gattuso a farli ritornare immediatamente sul "pezzo", bravi anche i calciatori che, dopo un iniziale e fisiologico primo periodo di ambientamento,  hanno preso a seguirlo pedissequamente. 
 
Il giorno dopo Genoa - Napoli. Stretto agli azzurri il risultato di Marassi. Gara dominata in lungo e in largo che andava chiusa ampiamente prima. Meritatissimo il vantaggio della prima frazione.  Mertens, ancora lui. E ancora un goal d'autore.  Il goal vittoria porta la firma di Lozano che in questo finale di stagione,  se non altro,  appare più volenteroso. Nel mezzo il pari dei rossoblù.  Nell'occasione forse un pochino morbida la marcatura di Maksimovic. 
 
Il giorno dopo Genoa  - Napoli.  Le prestazioni del difensore ex Torino,  sono tra le cose più positive di questo finale di stagione. Al momento si lascia preferire a Manolas. Il greco appare spesso impacciato con il pallone tra i piedi in fase di impostazione, anche se resta fortissimo quando si tratta di giocare sull'uomo ed è difficilmente superabile nell'uno
contro uno.
 
Il giorno dopo Genoa  - Napoli.  Nel gioco del turnover,  si è rivisto Hysaj a destra al posto di un un affaticato Di Lorenzo.  Impegno e abnegazione non bastano.  Male anche Politano.  Impossibile pensare possa essere considerato il sostituto di Callejon.  Tra i due, al momento,  passano un paio di categorie di differenza. Svogliato e con la testa alla valigia da preparare Milik. Peccato non avere un attaccante della primavera da lanciare nella mischia ogni tanto per far rifiatare Mertens. Bene Lobotka. Ordinato, attento, sempre in zona palla e bravo anche nel lungo. Davvero una piacevole sorpresa. 
 
Il giorno dopo Genoa  - Napoli.  Continua il finale in crescendo di Mario Rui. Ad intermittenza quello di Fabian Ruiz. Da capitano vero quello di Insigne.  I ruoli da coprire in sede di mercato appaiono chiari.  La società appare attenta e mai come in questa occasione in piena sintonia con le direttive del mister.  Magari forse è la volta buona che dal mercato estivo ne esca una rosa competitiva e completa in ogni reparto.  Ovviamente il tutto passa provando fare l'impossibile per trattenere i migliori.  È così che si cresce di anno in anno: partendo da quello che di buono si ha.
Fonte : Stefano Napolitano
Notizie Calcio Napoli