IL GIORNO DOPO Juventus-Napoli: basta regali, basta miracoli. La reazione inesistente e lo spuntino degli addetti al VAR

08.04.2021
12:10
Redazione

Il giorno dopo Juventus  - Napoli.  Resta il rammarico per il risultato. Gli azzurri escono sconfitti al termine di una gara durante la quale i bianconeri hanno fatto ben poco per vincere. Gli azzurri hanno fatto ancora di meno e, come una consuetudine che si pensava fosse andata in soffitta,  hanno regalato un tempo.

Il giorno dopo Juventus  - Napoli.  Chiesa si è bevuto Hysaj come un caffè, ovviamente da asporto, dato il periodo. Vietati gli assembramenti e i ben quattro calciatori del Napoli presenti in area, si tengono a debita distanza da Ronaldo. Il portoghese calcia. Tiro neanche irresistibile, ma Meret per questo genere di conclusioni pare sia attrezzato a neautralizzarle nel futuro. Lui è il portiere del futuro. Ormai è assodato.

Il giorno dopo Juventus  - Napoli.  La reazione è inesistente.  Si ricorda solo una conclusione di Fabian Ruiz in curva. Lo spagnolo calcia dalla lunetta con il suo piede, e menomale,  dopo un intelligente velo di Mertens.  Nei minuti finali della prima frazione  arbitro " distratto " e addetti al VAR a distanza dal monitor, forse impegnati in uno spuntino.

Zielinski scalciato in piena area ma, come da prassi,  tutto regolare.

Il giorno dopo Juventus  - Napoli.  Dopo aver regalato un tempo, gli azzurri nella ripresa partono bene. Se non altro costruiscono occasioni. Tatticamente la gara salta quando Gattuso inserisce Osimhen per Demme. Zielinski è costretto ad allontanarsi dalla porta. Il centrocampo diviene una prateria. Nel miglior momento del Napoli,  i bianconeri raddoppiano.  Gli azzurri ci provano ancora. Esce Mertens.  Zielinski torna a giocare più avanti.  Osimhen si batte. Chiellini lo abbatte. Insigne trasforma con freddezza.  Manca poco. Ma il nigeriano ci prova ancora.  Un disperato intervento di De Ligt gli nega la soddisfazione del pari.

Il giorno dopo Juventus  - Napoli.  I bianconeri reduci da un solo punto nelle ultime due partite contro Benevento e Torino risorgono contro gli azzurri, malgrado la Pasqua sia passata. Ma il Napoli a certi miracoli ha ormai abituato i suoi tifosi. Mancano 27 punti al termine di questo anomalo campionato. Le possibilità di poter raggiungere la zona Champions ci sono tutte. Ma basta regali, basta miracoli.

Stefano Napolitano

Notizie Calcio Napoli