Marrucco: "Il Napoli non è l'antagonista di Inter e Juve. Maksimovic importante dopo il lockdown"

04.09.2020
20:20
Redazione

Marrucco parla del nuovo Napoli di Gattuso

Notizie Calcio Napoli - A Radio Marte nel corso della trasmissione "Si gonfia la rete" di Raffaele Auriemma è intervenuto Fulvio Marrucco, agente

"Ramadani? Ottimo rapporto con lui. Quando ci sono vicende che esulano dall'ambito calcistico mi dà la possibilità di curare alcune faccende extra calcio dei suoi assistiti.

Koulibaly, Maksimovic, Allan in uscita dal Napoli? Il mercato è aperto, di conseguenza credo che qualsiasi giocatore in certe situazioni sia sul mercato, dipende da domanda e offerta. Allan credo che ormai sia andato. Il mercato però non riguarda solo Koulibaly e Maksimovic ma pure Milik e Meret, per situazioni che ultimamente si sono venute a creare. Credo che ogni squadra, quando non sei il Barcellona e anche loro hanno problemi con Messi, di fronte a un'offerta adeguata qualsiasi giocatore va sul mercato. De Laurentiis ha detto di essersi pentito di non aver dato via calciatori che poi ha venduto o venderà a prezzi inferiori.

Maksimovic? Il giocatore che si è visto dopo il lockdown è stato uno dei più importanti del Napoli. La trattativa dura da molto per il rinnovo. In un colloquio privato per altre vicende, Maksimovic mi ha espresso amore per la città e per l'ambiente, mi ha fatto inorgoglire. Lui è molto attaccato alla città e alla maglia, vedremo il mercato cosa ci dirà. Magari si tratta di legittime scelte strategiche e societarie ma i ragazzi si attaccano a un gruppo, a un allenatore, alla città e ai tifosi, quando vanno via lo fanno a malincuore.

Napoli tra le prime in classifica del prossimo campionato? Si tratta di una rifondazione per gli azzurri, quindi l'aspirazione è quella di rientrare nelle prime 4. Il mancato ingresso è qualcosa che ha condizionato il mercato in uscita da parte del Napoli. Non possiamo pensare che il Napoli possa essere l'antagonista di Inter e Juventus, tutto dipenderà dal mercato e dal gruppo. Se Osimhen è un giocatore da 30 gol tutto può accadere, ma allo stato attuale bisogna rifondare il gruppo per sostituire quello storico.

Demme? Il tedesco era partito molto bene, poi ha sofferto alla fine della stagione. E' in discussione perché nella rifondazione potrebbero volere giocatori con caratteristiche differente, quindi anche lui potrebbe essere sul mercato".

Notizie Calcio Napoli