Protocollo Figc non aggiornato: pur in isolamento i giocatori possono andare in campo

06.01.2022
14:00
Redazione

Protocollo Figc

Ultime calcio - Secondo quanto riferito dal Mattino la Asl 2 Nord di Napoli ha mandato tutti nel caos per il match con la Juventus, con il provvedimento in cui metteva in quarantena Lobotka, Zielinski e Rrahmani (contatti stretti dei positivi Meret e Mario Rui) che, però, nel frattempo, avevano preso l’aereo con il resto della squadra senza saper nulla.

Caos Juve-Napoli

Un delirio di confusione, con ogni autorità sanitaria in Italia che è andata per la propria strada, a testimonianza del caos che regna oggi nel nostro Paese sul fronte dell’emergenza Covid-19. E così il Napoli in pieno cluster (in mattinata anche Meret e un collaboratore di Spalletti sono risultati positivi portando a sette il bilancio dei contagiati in 24 ore), decimato dalle assenze, pieno zeppo di giovani della Primavera, è piombato a Torino

con tre titolari che resteranno in hotel.

«Certo, non è previsto dalle normative che possano lasciare l’albergo per recarsi a giocare. E anche il rientro al proprio domicilio deve essere concordato con le autorità sanitarie competenti e rispettare precisi parametri di sicurezza», spiega Carlo Picco, direttore generale dell’Asl Torino Centro che invece poche ore prima aveva bloccato la partenze del Torino.

In realtà, il vecchio protocollo Figc, non aggiornato dopo l’introduzione della terza dose, sanciva il contrario: ovvero che pur in isolamento, i giocatori in campo potevano andarci lo stesso. Anche questo, dunque, si capirà oggi. Giusto per completare il quadro della confusione.

Notizie Calcio Napoli