CanaleSassuolo, Anarratone a CN24: "Ecco la formazione neroverde. De Zerbi-Napoli? In futuro sì ma non quest'estate"

02.03.2021
20:00
Redazione

Sassuolo-Napoli, le ultime

Napoli Calcio - Nuovo importante banco di prova per il Napoli di Gennaro Gattuso dopo la vittoria col Benevento. Si ritorna nell'amaro Mapei Stadium domani sera, lì dove è sfumata la Supercoppa italiana lo scorso 20 gennaio. Questa volta di fronte ci saranno i padroni di casa, ovvero il Sassuolo di Roberto De Zerbi, distante appen sei lunghezze e che sogna un colpaccio come quello dell'andata. Per saperne di più sui neroverdi abbiamo sentito il collega Federico Anarratone di CanaleSassuolo.


Dopo un avvio di stagione promettente, nel 2021 il Sassuolo è calato parecchio. Perché? 

"Il Sassuolo da inizio stagione non fa altro che ripetere una parola: “Europa”. Questo è l’obbiettivo annunciato e richiesto dalla società neroverde. Dopo un inizio di campionato ad altissimi livelli la squadra ha accusato il colpo, i risultati, seppur stiamo parlato di una stagione positiva per il Sassuolo, hanno incominciato a venire meno. E’ mancata quella bellezza in campo e la cattiveria sotto porta. Un fisiologico calo della forma fisica poteva essere immaginabile, ma l’infortunio di calciatori determinanti come Boga, Locatelli, Berardi, Chiriches e Caputo ha inciso molto. Rispetto ad un mese fa, però, si sta notando un Sassuolo in crescita che lentamente sta tornando a far vedere quanto di importante fatto ad inizio stagione. Il campionato è ancora lungo e questa squadra può regalare gioie importanti ai propri tifosi".

De Zerbi-Napoli, matrimonio possibile questa estate?

"Le voci che vedono De Zerbi sedersi sulla panchina azzurra la prossima stagione sono davvero molte e sono arrivate fino in Emilia Romagna. Il mister è pronto per il grande salto e sicuramente sarebbe un allenatore all’altezza dell’importante panchina del Napoli. De Zerbi a fine stagione vorrà lasciare Sassuolo? Questa è tutta

un’altra domanda. Il mister si trova molto bene nell’ambiente neroverdo, la voglia di rimanere e continuare questo progetto iniziato tre anni fa è sempre presente. De Zerbi-Napoli, un matrimonio che si può fare, la risposta è sì, ma probabilmente non la prossima estate".

All’andata il Sassuolo vinse contro il Napoli. Cosa ci sarà domani di quella squadra vista in Campania?

"All’andata i neroverdi scesero in Campania con l’infermieria piena, ma tanta voglia di fare risultato. Nella gara di domani ci sarà un Sassuolo con l’infermieria più libera, ma con ancora delle assenze importanti. La volontà di fare bel gioco non verrà mai meno. In queste ultime giornate i neroverdi, lentamente, stanno tornando ad essere quelli di un tempo, la squadra ha riottenuto le convinzioni necessarie per fare bene. Domani sarà un banco di prova importante, contro una squadra di primo livello per dare un messaggio forte all’intero campionato: “il campionato neroverdi non è finito a salvezza raggiunta”.

Qual è la probabile formazione di De Zerbi? 

“Nel Sassuolo non ci sarà Bourabia, rientro previsto a metà marzo, così come Boga e Chiriches per noie fisiche. I neroverdi scenderanno in campo con il modulo 4-2-3-1. A difendere la porta neroverde ci sarà ancora Consigli. Al centro della difesa Marlon dovrebbe essere confermato di nuovo al fianco di Ferrari, mentre sugli esterni il ballottaggio è sempre aperto: a destra Muldur è in vantaggio su Toljan, a sinistra Rogerio è favorito su Kyriakopoulos. La linea mediana sarà composta dal confermatissimo Locatelli e da uno tra Obiang e Magnanelli, con il 14 in vantaggio sul capitano. Alle spalle di Caputo, ci saranno sicuramente Berardi e Djuricic, mentre Traorè insidia Maxime Lopez, autore del gol del 2-0 all’andata, per una maglia da titolare".
 

Notizie Calcio Napoli