Incocciati: "Un peccato vedere Gattuso lontano da Napoli: serviva più diplomazia"

12.05.2021
02:30
Redazione

Incocciati sul Napoli

Napoli Calcio - Nella serata di TMW Radio è intervenuto l'ex calciatore Beppe Incocciati per commentare la rotonda vittoria del Napoli sull'Udinese, risultato che proietta sempre più gli azzurri verso la Champions del prossimo anno:

"Ci sta durante l'anno avere varie turbolenze, sono comprese nel calcio. Vedere oggi il Napoli così qualche rimpianto lo fa venire. Ma l'aspetto positivo è che ora la squadra di Gattuso è seconda. Forse non avrebbe potuto competere fino alla fine con l'Inter, ma il campionato è stato tutto sommato positivo. E' una squadra che fa divertire e che gioca un bel calcio, con elementi di grandissimo".

Una squadra con tanti singoli, ne scegli qualcuno?
"Penso a Osimhen. Lui arrivava da un altro calcio, quello francese, e doveva assimilare alcune richieste tattiche del calcio italiano. Ha pagato un po' pegno, ma ha fatto intravedere cose importantissime. Siamo molto curiosi perché penso che ancora non abbia espresso il suo vero potenziale".

E' un peccato che Gattuso non sarà sulla panchina

del Napoli la prossima stagione?
"Sarebbe bastata un po' di diplomazia per continuare a lavorare insieme e a portare avanti un progetto che stava dando i suoi frutti. Mi dispiacerà vederlo lontano da Napoli, è stato bravo a ricostruire una squadra dopo i cocci lasciati da Ancelotti".

Che allenatore vedi bene per il Napoli del futuro?
"Sicuramente servirà un allenatore di esperienza e di carisma. L'ambiente Napoli necessita un uomo e un condottiero che sappia gestire le pressioni esterne. Spalletti è un ottimo allenatore, mi dà però l'impressione di essere troppo autocratico su certe situazioni. A Napoli ci vuole un po' più di flessibilità, bisogna partecipare al folklore partenopeo".

La Juve può ancora sperare nella Champions?
"Prima di Juve-Milan avevo detto che sarebbe passato tutto da lì. Chi avesse vinto avrebbe indirizzato la qualificazione in Champions. Il passo falso dei bianconeri sarà decisivo, ma qualche piccola speranza legata all'aritmetica c'è ancora. E' un azzardo però pensare oggi che la rincorsa alla Champions sia semplice".

Notizie Calcio Napoli