"Sciacallo, lavaci col fuoco": striscioni e cori contro Salvini a Mondragone

29.06.2020
22:30
Redazione

Carica di alleggerimento da parte delle forze dell'ordine per disperdere gli attivisti che attendevano l'arrivo di Matteo Salvini a Mondragone, in un clima di crescente tensione. I manifestanti avevano circondato poco prima una auto blu, credendo che all'interno ci fosse il leader della Lega, colpendola con calci e pugni. 

Dopo lo striscione "pro" Salvini, dallo stesso stabile dei palazzi ex Cirio, quello abitato da italiani, spuntano anche scritte contro il leader della Lega, oggi nella cittadina del litorale casertano, e si fermerà proprio ai palazzi dove è in vigore la mini zona rossa per l'emersione di 43 casi di Coronavirus, in particolare nella comunità bulgara.

 

"Salvini non sei il benvenuto", "Mondragone non si Lega" e "Sciacallo, lavaci col fuoco" sono solo alcuni striscioni di benvenuto al leader del Carroccio, segno che tra gli stessi italiani non c'è unanimità di vedute sulla visita di Salvini. 

Fonte : NapoliMagazine
Notizie Calcio Napoli