C'è una vita possibile anche senza di loro

05.12.2021
20:15
Gaetano Pantaleo

Anguissa, Koulibaly ed Osimhen, c'è vita anche senza di loro in casa Napoli

Anche durante la peggiore tempesta si possono intravedere dei raggi di sole. Nelle ultime quattro partite il Napoli ha portato a casa altrettanti punti, totalizzando due sconfitte, un pareggio ed una vittoria. Incidono, in maniera del tutto inevitabile, soprattutto sul KO di ieri sera i tanti infortuni che hanno dimezzato, di fatto, le opzioni a disposizione di Luciano Spalletti, che però ha fatto, come sempre si dovrebbe fare, di necessità virtù. 

Innegabile l'apporto che sanno dare elementi come Anguissa, Koulibaly, Osimhen, Fabian Ruiz ed Insigne, così come è innegabile che ieri in campo gli azzurri hanno tenuto testa a quella che è la squadra che, quando è in forma, è per distacco il peggior avversario possibile in Serie A. Ed ecco che vengono fuori motivi per sperare. Banalmente, non tutti gli avversari sono l'Atalanta e conservando quanto di buono fatto ieri continueranno ad arrivare buoni risultati, fondamentali per difendere almeno un posto in Champions League. 

Anguissa, Osimhen e Koulibaly fuori: come
fare?

L'insidia, però, è ovviamente rappresentata dalla tenuta fisica di alcuni elementi, che adesso si trovano a non avere alternative ed essendo poco abituati ai novanta minuti potrebbero avere dei problemi tanto di continuità quanto di tenuta. In ogni caso le indicazioni raccolte ieri, a parte alcune amnesie difensive inevitabili contro gli uomini di Gasperini, sono molto più che positive, soprattutto in vista della Coppa d'Africa.

Insomma, possiamo dire che c'è vita anche senza la spina dorsale arrivata a mettere muscoli e tecnica nella zona centrale del Napoli direttamente dalla calda Africa. Ci sono vita e speranza anche senza Anguissa, Osimhen e Koulibaly. Il Napoli può aspettarli, ferma restando ovviamente la necessità di dover riproporre con costanza prestazioni su di giri come quella di ieri sera. Da riconoscere, però, per concludere i meriti di Luciano Spalletti, che ha saputo ridisegnare un Napoli assolutamente competitivo pur con tanti cambiamenti obbligati.

Osimhen e Koulibaly Napoli
Notizie Calcio Napoli