Mino Raiola

Mino Raiola tifa Napoli da sempre! Bergkamp, il sogno Haarlem e lo storico bluff di Ferlaino...

04.05.2019
19:00
Redazione

Per chi tifa Mino Raiola? Se lo chiedono tutti, la questione Insigne riaccende la passione: Raiola tifava Napoli da ragazzo poi il gelo per colpa di Ferlaino

Lozano al Napoli, rinnovo Insigne-SSC Napoli. Due trattative che portano la stessa firma: Mino Raiola. Il procuratore di tante stelle del calcio torna in orbita Calciomercato Napoli dopo il burrascoso addio di Omar El Kaddouri, fresco campione di Grecia col Paok Salonicco, per mano di Maurizio Sarri. L'ex tecnico azzurro fu accusato di non aver mantenuto la promessa fatta in estate col giocatore per quanto riguarda le presenze, l'addio fu praticamente inevitabile.

Per chi tifa Mino Raiola?

Per quale squadra tifa Mino Raiola? L'accordo tra 'Il Magnifico' e l'operatore di mercato originario di Angri aveva scatenato un forte dibattito. Raiola rappresentava per una frangia di tifosi la minaccia di un addio quasi certo all'azzurro del nuovo capitano. Incredibilmente non è stato così. Mino non lascia, ma raddoppia con Aurelio De Laurentiis dandogli un'opzione morale sul nuovo talento in rampa di lancio della sua scuderia, Hirving Lozano del Psv. Un doppio affare che ha riacceso un vecchio amore, perchè non molti sanno ma il super agente tifava Napoli da ragazzo. Fu lui stesso a rivelarlo in un'intervista al Secolo XIX:

"C’erano due mediatori storici, Coster Cor e Appolonius Konijnburg, che portavano in Italia i calciatori olandesi. Gullit, venduto al Milan per diciassette milioni di dollari, era tutto guadagno loro.

Allora mi è venuta un’idea: far comprare l’Haarlem dal Napoli, la squadra del mio cuore, e consentirgli di prendere giocatori olandesi a parametro o poco più. Bergkamp, per esempio. La plusvalenza ci avrebbe consentito di rifare la squadra».

C’è riuscito?

«Ho chiamato Ferlaino. Abbiamo dato il via alla collaborazione, gli ho offerto Bergkamp per 700 milioni di vecchie lire. Ha tentennato. Due anni dopo ha messo sul piatto quattordici milioni di euro di adesso, ma ho dato il giocatore all’Inter. Grazie a un accordo con il sindacato, ero diventato il rappresentante di tutti i calciatori olandesi. E l’Inter ha preso Bergkamp assieme a Jonk: chi voleva uno doveva ingaggiare anche l’altro".

Mino Raiola tifava Napoli, poi la cocente delusione Ferlaino

“Io non sono sposato con nessuno, il mio lavoro non è essere tifoso di una squadra. lo sono stato tempo fa perché la mia famiglia è di Napoli e mi obbligava, poi ho conosciuto Ferlaino e mi son tolto il vizio“.

Dichiarazioni che fecero scalpore ma che lo stesso Raiola motivò riferendosi ad una vecchia operazione di calciomercato, mai concretizzatasi. Parlava così qualche anno fa, in un’intervista a Gq, a proposito di Ferlaino: “Primo affare con Ferlaino, del Napoli, e prima fregatura. Mi doveva 10 milioni di lire. Mi ricevette mieloso: «Siamo napoletani, Mino. Abbiamo una parola sola, noi». I soldi non li vidi mai. Papà diceva: «La parola la perdi un’unica volta, poi perdi il diritto di averla»“. Il riferimento, probabilmente, a un affare che non venne chiuso nel 1992 quando il Napoli tentò di acquistare l'attaccante olandese Dennis Bergkamp, operazione che poi saltò.

Notizie Calcio Napoli