Tuttosport - Gli attacchi di De Luca alla Juve sono una mossa politica per mettere pressione al Giudice Sportivo. Ecco cosa trapela sul verdetto di Juve-Napoli

10.10.2020
07:50
Redazione

Il quotidiano torinese non ha gradito le parole del governatore De Luca

Ultimissime Napoli - L'edizione odierna di Tuttosport scrive su Juve-Napoli: "L’attacco alla Juventus e al suo presidente da parte di De Luca è una mossa politica, alla quale il club bianconero non risponde perché non ha intenzione di farsi strumentalizzare da chi fa politica attraverso il calcio, per fare pressioni sul giudice sportivo Gerardo Mastrandrea, chiamato a decidere in merito alla partita fantasma con l’assegnazione del 3-0 a tavolino o con il rinvio della gara. La sentenza arriverà soltanto a metà della prossima settimana perché Mastrandea, consapevole che il suo verdetto farà giurisprudenza, si prende tutto il tempo necessario per analizzare e valutare, diviso tra le pressioni politiche (vedi De Luca)

e la compettezza delle istituzioni calcistiche, favorevoli al 3-0. Rispetto a inizio settimana, quando c’era la sensazione che il giudice sportivo potesse propendere per il rinvio, negli ultimi giorni è cresciuta la possibilità della vittoria a tavolino. Anche perché, se arrivasse il rinvio, altri club (come l’Inter) con tanti positivi (senza però raggiungere il numero di 10 con cui scatta la possibilità, vedi Genoa-Torino) potrebbero seguire l’esempio del Napoli: con un campionato nel caos o fermo, la Serie A sarebbe a rischio di fallimento. I sostenitori del rinvio potrebbero appellarsi al caso Islanda-Italia Under 21 (sfida rinviata per decisione del governo islandese dopo i casi di positività tra gli azzurri), ma il protocollo Uefa, a differenza di quello italiano, è soltanto un gentlemen agreement tra Federazioni, non validato dagli Stati".

Notizie Calcio Napoli