Commissioni troppo alte, gli agenti hanno preso la parola per rispondere alle accuse: "È una consuetudine ridicola, decidono i club"

14.10.2021
14:00
Redazione

Agenti di calciatori e procuratori sportivi di Serie A si riuniscono per rispondere alle accuse relative alle commissioni sui contratti

Notizie Serie A. Ieri l’assemblea straordinaria dell’Assoagenti si è tenuta a Milano. La categoria è finita al centro di una serie di polemiche per le commissioni ritenute troppo elevate oppure per una supposta tendenza a portare i loro assistiti in scadenza, come racconta il Corriere dello Sport.

AssoAgenti risponde alle accuse

“A margine dell’Assemblea, in molti hanno preso la parola per rispondere alle accuse.

Ha cominciato Branchini, a esempio: «La sensazione è che la nostra categoria venga usata per giustificare ciò che non funziona. Ed è una consuetudine che sta diventando abbastanza ridicola».

Ha proseguito Pastorello: «Le commissioni vengono decise dai club, nessuno obbliga nessuno a riconoscerle. Il sistema è diventato talmente importante

che le cifre rappresentate oggi hanno toccato livelli che nessuno si poteva immaginare. Se noi siamo pagati in percentuali è normale che anche queste crescano»”.

assemblea AssoAgenti

L'Assemblea di AssoAgenti ha nominato il seguente Consiglio Direttivo:

  • Branchini Giovanni (Presidente Onorario)
  • Branchini Francesco
  • Busardò Paolo
  • Caliandro Francesco
  • Galli Giuseppe (Presidente)
  • Giuffrida Valerio
  • Moggi Alessandro (vice-Presidente vicario)
  • Pagliari Silvio
  • Pastorello Federico
  • Pino Letterio (segretario nazionale)
  • Rigitano Raffaele (vice-Presidente)
  • Tinti Tullio
Notizie Calcio Napoli