Nasce 'Maradona Experience', stadio aperto giorno e notte: percorsi turistici, un monumento e il museo al Campo Paradiso

14.01.2021
11:40
Redazione

Nasce il Maradona experience

Napoli Calcio - Si chiama Maradona Experience. È il progetto sociale a cui sta lavorando il Comune di Napoli per mettere in rete, ricordare ed onorare Diego, facendolo diventare «patrimonio» stabile della città. In pratica, fare di Napoli «la città di Maradona» nel mondo. Un progetto che ruota intorno allo stadio «Maradona» come volano principale di una serie di iniziative che possono anche generare lavoro per i giovani, restituendo alla città anche dei simboli, ad esempio con la «riqualificazione tecnica dell’ex centro sportivo di via Vicinale Paradiso per la creazione del Museo di Maradona».

Stadio Maradona

Come riporta Il Corriere del Mezzogiorno:

"Al progetto si è dedicato un team ristretto di giovani manager e professionisti napoletani — molti lavorano al Nord — che affianca Alessandra Clemente, assessore comunale che ha la delega alla Toponomastica, che intende «coinvolgere nella Maradona Experience tutti i colleghi di giunta, cominciando ovviamente dall’assessore allo Sport Ciro Borriello». L’idea è nata nei giorni in cui cominciò la corsa per bruciare i tempi ed intitolare lo stadio San Paolo al Pibe. La Maradona Experience si compone di varie attività che prevedono «percorsi

turistici tra i luoghi significativi» dei 7 anni di Maradona a Napoli e delle «gesta della squadra cittadina», sviluppandosi prevalentemente «nei quartieri di Fuorigrotta, Soccavo e i Quartieri spagnoli». Nella zona dello stadio, o proprio all’interno dello stadio stesso, si dovrebbe «far realizzare una statua di Maradona» con «percorsi per bambini, visita al museo, agli spalti, agli spogliatoi ed al campo» con la possibilità di metter in piedi l’iniziativa “Fai gol con i tuoi campioni” per i visitatori più piccoli, coinvolgendo vecchie glorie del Napoli».Due, quindi, le location principali per dar vita alla Maradona Experience: lo stadio Maradona e il campo Paradiso. Per i giovani, la finalità intravista dal Comune è che possano creare «opportunità di lavoro» e che il «dolore immenso per la perdita di Diego» venga «tramutata in sviluppo, felicità e passione». In questo modo, ritengono i tecnici dell’assessore Clemente, potrà «migliorare l’immagine di Napoli nel mondo» anche creando «un’associazione che reinvesta i profitti» delle varie attività «in progetti formativi inclusivi dei quartieri poveri. Quello che Palazzo San Giacomo chiama nello studio progetti inclusivi, gestiti dal pubblico per il pubblico». Per esistere, la Maradona Experience deve poter contare su fondi pubblici e fondi privati, necessari «per la gestione dei servizi»".

Notizie Calcio Napoli