Rasi frena: "Ingannevole annunciare vaccino entro Natale. Se tutto andrà liscio potremo autorizzarli tra gennaio e febbraio"

28.10.2020
10:10
Redazione

Le parole di rasi

Ultime notizie calcio - Guido Rasi, da 9 anni direttore esecutivo dell’Ema, l’Agenzia europea del farmaco basata ad Amsterdam che dovrà dare il via libera alla commercializzazione dei vaccini nel nostro continente, ha parlato ai microfoni di Repubblica: 

Rasi, che il 15 novembre lascerà l’incarico e tornerà alla sua cattedra in Microbiologia a Tor Vergata, lancia però un allarme: «Se i governi non preparano subito piani per la vaccinazione rischiamo di rallentare il processo di 4-5 mesi e di pagare l’inazione, così come oggi scontiamo alcuni errori del recente passato».



Conte ha parlato di vaccino entro Natale: è una previsione realistica?
«Tecnicamente è ancora possibile, ma è estremamente difficile se non improbabile. Le case farmaceutiche non ci hanno ancora presentato i dati clinici delle sperimentazioni e praticamente siamo a novembre».

Allora quando le prime dosi?
«Se tutto andrà liscio potremo autorizzare i primi vaccini tra gennaio e febbraio. Ne abbiamo tre che hanno completato o stanno per completare la terza fase della sperimentazione: Moderna, AstraZeneca e Pfizer. Ora devono analizzare i dati e compattarli. Se entro fine novembre ci manderanno informazioni chiare e inequivocabili potremo farcela appunto tra fine gennaio e inizio febbraio».
 

Notizie Calcio Napoli